Philofobia, la paura di amare

Philofobia, la paura di amare

Amare è come specchiarsi nel riflesso di noi stessi attraverso l’altro.

La paura ci rende soli. E la paura d’amare è una prigione di scuse che costruiamo spesso involontariamente. Per difenderci. Prima di essere delusi o dopo aver subito un colpo a fondo.
Un meccanismo di protezione che spesso si rivela essere più dannoso di quello da cui dovrebbe salvare: esteriormente vestiti di gelo e indifferenza, neghiamo, nascondendolo, quel brillìo umano dell’avere bisogno di amare ed essere amati.

Serpeggia fra la gente di ogni età, si nutre del cinismo, della fretta, senza notare i dettagli, le espressioni. Alimenta i pensieri negativi :”L’amore non esiste”.

L’amore viene negato con la paura.

Viky Keller

Annunci